mercoledì 13 febbraio 2019

Venezuela - Croce Rossa Colombia: "Non partecipiamo a ciò che per noi non è un aiuto umanitario"

"Aiuti umanitari": "che si tratti di pura propaganda ne è convinto anche il capo delegazione della Croce Rossa in Colombia, Christoph Harnisch, il quale ha ribadito il rifiuto dell’organismo di prendere parte all’operazione:
«NON PARTECIPIAMO a ciò che per noi non è un aiuto umanitario», ha spiegato, ponendo l’accento sull’assenza di «indipendenza, imparzialità e neutralità». Gli stessi principi che le stesse Nazioni unite considerano imprescindibili per ogni azione di aiuto internazionale che possa definirsi umanitaria, escludendo qualsiasi intervento caratterizzato da obiettivi politici, economici o militari, come è senza ombra di dubbio quello promosso dagli Usa".

Ieri alla BBC Maduro ha dichiarato: si tratta di «uno show allestito dal governo Usa con la complicità del governo colombiano per umiliare i venezuelani» e, soprattutto, del tentativo di «creare una crisi umanitaria per giustificare un intervento militare». E a smascherare ogni ipocrisia «umanitaria», Maduro ha ricordato come, da parte del governo Trump, siano stati «sequestrati 10 miliardi di dollari di conti bancari, più altri miliardi in oro da Londra: denaro con cui avremmo comprato alimenti, medicine e attrezzature». Cosicché, «se vogliono aiutare il Venezuela, che sblocchino le nostre risorse».

(estrapolato da Il Manifesto)

Nessun commento:

Posta un commento

L'AMBASCIATORE DEL VENEZUELA A ROMA RASSEGNA LE SUE DIMISSIONI.

Julián Isaías Rodríguez Díaz ha rassegnato le sue dimissioni da ambasciatore del Venezuela a Roma. Giurista, accademico, politico, diplo...